Sazietà

Ci sono diversi livelli di sazietà, uno di questi è la sazietà benessere (a me piace chiamarla così).

Non è per nulla semplice riconoscere la sazietà, siamo abituatə a smettere di mangiare quando abbiamo finito ciò che c'è nel piatto o quando ci imponiamo di smettere di mangiare per non esagerare.

Piano piano proveremo a rientrare in contatto con i segnali che arrivano dal nostro corpo e riconoscere l'ultimo boccone.

Cornetti

Lo scopo del riconoscere la sazietà o di ri-imparare a conoscere l'ultimo boccone non è mangiare meno o lasciare sempre qualcosa nel piatto, ma essere presente durante il pasto e validare/rispettare i nostri segnali corporei.

 

In base alle diverse situazioni in cui ci troviamo ci saranno volte che smetteremo di mangiare in corrispondenza della sazietà benessere e volte in cui, una volta riconosciuto di essere saziə, decideremo di finire ugualmente quello che abbiamo nel piatto o di fare il bis perchè ciò che stiamo mangiando ci piace molto.

 

Lo scopo di tutto ciò è provare ad essere presente e validare le sensazioni di Corpo.

 

Se ne sentiamo la necessità, ri-impareremo anche a lasciare qualcosa nel piatto (non come obbligo, non sempre, ma quando e se ci sentiamo pienə).